Cosa devi sapere prima di acquistare la tua piscina? I 4 step “NO-DELUSIONE”

È giunto il momento che tutti in famiglia aspettavano: il tuo SÌ alla costruzione di una piscina in giardino. 

Tu e tua moglie ne avete parlato a lungo. Creerete una meravigliosa oasi di benessere, per regalarvi indimenticabili momenti di felicità… e migliorare la qualità di vita vostra e dei vostri ragazzi.

Allora, quali fattori devi valutare prima dell’acquisto? 

Per ottenere un preventivo più veritiero possibile, è necessario che tu abbia già chiari alcuni aspetti della tua futura piscina.

In questo modo, eviterai di perdere tempo in malintesi con i fornitori… e in proposte che non rispecchiano le tue reali esigenze.

Ma – soprattutto – terrai fuori dalla porta delusioni, dovute a notizie incomplete o scorrette.

PREMESSA

Piscina interrata o Piscina Fuori Terra di Lusso?

Se sei arrivato fino a qui, forse non sei ancora sicuro di quale delle due soluzioni faccia al caso tuo.

Ebbene, a differenza di molte altre volte…

… devo ammettere che sugli elementi da considerare PRIMA di scegliere una piscina, io e i miei ex colleghi (ho lavorato per quasi 30 anni nel mondo delle piscine interrate) siamo abbastanza allineati. 

Nel senso che le domande da porti sono le stesse, a prescindere dal metodo costruttivo. 

Ciò che cambia, sono le risposte.

La tua futura piscina: prima di scegliere devi sapere…

#1. Il tuo Budget

Eh, qui c’è relativamente poco da fare. 

Solo tu conosci l’entità dell’investimento che sei disposto a compiere.

Posso anticiparti, però, che con meno di 25-30.000 euro NON avrai una piscina. Né interrata né Fuori Terra di Lusso. 

Al massimo, una minipiscina da esterno… che rappresenta comunque una buona alternativa per un terrazzo, o un giardino molto piccolo (meno di 35 mq). Soprattutto se ciò che cerchi è il relax.

Ovvio, non puoi nuotarci.

E, ovvio, non è una piscina.

Se invece, poniamo, tu avessi un budget di 50.000 euro?

Partendo da qui, puoi cominciare a fare i conti di quello che è compreso.

#1a. Piscina interrata: come si distribuisce il tuo budget

Prima di tutto, devi decidere tra cemento armato o pannelli d’acciaio.

Oggi, quasi nessuno opta per il cemento armato. 

I tempi di realizzazione sono più lunghi, e i costi più elevati. Sia per la costruzione, che per la successiva manutenzione (ad esempio, verniciatura e chiusura delle crepe, che quasi certamente si formeranno dopo qualche anno).

Inoltre, il cemento porta ad una notevole dispersione termica. Di conseguenza, la temperatura dell’acqua fatica a mantenersi gradevole. 

La struttura in pannelli d’acciaio è più moderna e funzionale. 

Resistente agli agenti chimici e atmosferici, e alle pressioni continue del terreno… è più facile (e veloce) da costruire, e da mantenere.

Desiderando il meglio che il mercato può offriti, mettiamo quindi che tu scelga la piscina in acciaio.

Cosa sarà compreso, in linea di massima, nel preventivo che otterrai?

È presto detto.

La costruzione della vasca, la sua installazione, gli eventuali accessori interni. Di questi ultimi, ti parlerò più nel dettaglio a breve.

Per ora, concentriamoci sugli aspetti generali.

A seconda dell’azienda, il pacchetto potrebbe comprendere anche il montaggio degli impianti idraulico ed elettrico. Ma è raro.

Qualche ditta potrebbe proporti la pavimentazione a bordo vasca, poiché il suo business principale NON riguarda l’installazione di piscine, ma la sistemazione degli spazi verdi privati.

Tuttavia, che tutto questo sia incluso nel preventivo per la sola piscina… è ancora più raro. 

Si tratta pertanto di costi aggiuntivi, che dovrai tenere ben presente quando stabilisci il tuo budget. Nel nostro caso, 50.000 euro. 

Se vuoi che in questa cifra siano compresi non solo struttura, installazione e accessori interni (che hanno comunque un costo), ma anche la pavimentazione e il lavoro di tutti i professionisti esterni… dovrai accontentarti di una piscina di dimensioni molto ridotte.

Altrimenti, se con 50.000 euro intendi il VALORE della tua piscina, preparati a spenderne molti altri per tutto ciò che abbiamo appena detto.

E le opere edili? Sono sempre fuori dal preventivo. 

Perciò, metti in conto altre migliaia di euro per l’impresa che eseguirà lo scavo, il re-interro attorno alla vasca, lo smaltimento in discarica della terra in eccesso.

Ah, anche le spese burocratiche sono escluse.

E quelle per il ripristino del giardino.

Quindi, fai bene i calcoli.

#1b. Semplicemente Piscina, l’originale Piscina Fuori Terra di Lusso: come si distribuisce il tuo budget

Trattandosi di opere sartoriali (con preventivo personalizzato), le nostre Piscine Fuori Terra di Lusso hanno un valore che varia dai 25.000 agli oltre 80.000 euro… a seconda delle dimensioni e dei materiali.

Cosa otterrai con 50.000 euro?

In linea di massima, potresti optare per una realizzazione Medium Size.

La consulenza preliminare che ti offriamo, è pensata proprio per darti indicazioni più precise in merito.

Ma una cosa è certa. 

Nel tuo budget saranno comprese TUTTE le voci di spesa della tua piscina.

Ciò significa che avrai non solo la vasca in pannelli d’acciaio (la stessa delle piscine interrate), la sua installazione e il montaggio dei componenti idraulici ed elettrici. 

Ma anche l’area living circostante, per vivere la tua piscina fuori dall’acqua in ogni momento.

Costruita a mano da mastri artigiani, e cucita su misura per armonizzarsi alla tua casa, al tuo giardino e al paesaggio circostante. 

E gli altri costi?

Non esistono, perché non avrai bisogno di permessi, opere edili, smaltimento della terra e ripristino del prato.

Quindi, in quel budget sarà compreso tutto. 

Piscina finita con 50.000 euro.

La tua futura piscina: prima di scegliere devi sapere…

#2. Il tuo obiettivo

Design, forma e personalizzazioni

Stabilito il tuo budget, il secondo fattore da valutare è l’uso che farai della tua piscina. Da qui, potrai scegliere il design e tutti gli optional di tuo gusto.

Quanti siete in famiglia? 

Prevedete di avere spesso ospiti… coppie di amici, parenti, compagni di scuola dei vostri figli?

Amate fare sport e giochi in acqua, o preferite rilassarvi a bordo vasca?

Per il nuoto, è meglio una vasca lunga e stretta. 

Per il relax, è ideale una piscina con idromassaggio e sedute sommerse, che consentono di chiacchierare in acqua. 

In quest’ultimo caso, ciò che fa davvero la differenza è la pavimentazione esterna. 

Ormai, nessuno vuole più solo una vasca con pochi centimetri di bordo intorno. 

Deve esserci spazio per lettini, ombrelloni, gazebo… e, perché no, un barbecue.

Perciò, se non vuoi che i tuoi ospiti inciampino nel prato, o debbano spostarsi di continuo tra la piscina e il tavolino dei drink, a decine di metri di distanza…

E se non vuoi prendere il sole su una sdraio nell’erba, tra gli insetti e mille altri disagi…

… ti conviene pensare in anticipo anche a questo elemento fondamentale.

#2a. Piscina interrata: quali personalizzazioni possibili

Fuori dal preventivo per l’installazione, con una piscina interrata tutto è possibile… anche un pavimento in maioliche portoghesi che arriva fino alla porta d’ingresso. 

Un sentiero sospeso per camminare sull’acqua. Mosaici sul fondo e cascate a livelli.

Solo che la piscina ti costerà, invece di 50.000 euro, il doppio. 

Purtroppo, quando senti decantare le mille possibilità di progettazione di una piscina interrata… 

… la verità è che si tratta di personalizzazioni talmente complesse e costose da non incontrare né le esigenze, né i gusti della maggior parte delle persone.

È proprio per questo che, se ti guardi attorno, le tradizionali piscine interrate appaiono tutte molto simili tra loro. 

#2b. Semplicemente Piscina, l’originale Piscina Fuori Terra di Lusso: 

quali personalizzazioni possibili

A prescindere dall’utilizzo che farai della tua piscina, non dovrai preoccuparti della successiva pavimentazione a bordo vasca e del giardino, perché:

  1. come ti ho già anticipato, penseremo noi all’area living… sulla quale troveranno comodamente posto i complementi d’arredo che più ti piacciono. Potrai scegliere dimensioni, finiture, colori… e 3 tipi di rivestimenti esterni (legno pregiato, WPC, gres).
  2. non ci sarà alcun giardino da rifare. Senza scavi e disordine, sarà tutto perfetto.

E gli accessori interni? Sono gli stessi delle piscine interrate. 

Dal nuoto controcorrente all’idromassaggio, dalla scala romana alla cascata cervicale, dall’illuminazione a led al riscaldamento. In più, 15 texture e nuance per il liner in PVC.

Per quanto riguarda la forma, invece… rettangolare, quadrata o a L… 

… sarai certo che, abbinata al living personalizzato, trasformerà il tuo spazio in un angolo di paradiso.

Se poi vorrai quest’area relax in marmo di Carrara, ti accontenteremo… ma non ne avrai bisogno, perché la tua piscina sarà comunque un pezzo unico di design!

Passiamo ora al terzo step.

La tua futura piscina: prima di scegliere devi sapere…

#3. I tuoi tempi

Questo è un punto controverso, a cui ho già dedicato un intero articolo.

Quando progetti la realizzazione della tua piscina, i tempi che occorrono per vederla finita sono fondamentali. 

Infatti, c’è una buona probabilità che non coincidano con i tuoi.

Ad esempio, molte persone cominciano a pensare alla propria piscina in aprile… con l’errata convinzione che a inizio giugno potranno già fare il bagno.

Errata?

Sì, dal momento che le tempistiche necessarie non si limitano alla mera costruzione della struttura e alla sua installazione, ma coinvolgono anche (e soprattutto) il cantiere. 

O meglio, i cantieri. Prima per lo scavo e la gettata di cemento, dopo per il re-interro e la chiusura dei lavori, per l’eventuale area relax e per il rifacimento del giardino.

Non dimenticare, inoltre, che le condizioni meteo possono incidere in modo negativo sui tempi preventivati.

Tutto questo, ovviamente, per le piscine interrate.

#3a. Piscina interrata: i SUOI tempi Una storia accaduta troppe volte, breve solo sulla carta

“Siccome non sei uno sprovveduto, cominci a progettare la sua piscina in gennaio. 

Per giugno sarà pronta, no?

Vediamo.

Ti ci vuole fino ad aprile per ottenere tutti i permessi, con l’aiuto (ben retribuito) di un geometra. Niente di nuovo, rientri tra le casistiche più fortunate. Ti sono bastati 3 mesi… a volte la burocrazia si trascina anche per un anno.

Nel frattempo hai trovato anche l’impresa edile per lo scavo delle fondazioni, e il tecnico per la direzione dei lavori. 

Ti promettono che il cantiere partirà entro maggio.

In effetti, a metà mese, betoniera ed escavatore, operai con sacchi di cemento e aste in ferro, fanno il loro scalpitante ingresso nel cortile di casa.

Dopo aver scaricato tutto l’occorrente, l’impresa edile se ne va. Per l’avvio, aspettate tutti il tecnico di direzione.

Quest’ultimo ti dice che dopo il 2 giugno, Festa della Repubblica, finalmente si inizia. 

La seconda settimana di giugno vengono effettuati lo scavo per la vasca, e quello per il locale tecnico.

Piove per 48 ore di fila. Finché il terreno non sarà asciutto non si potrà procedere con la gettata di cemento per la base. 

(Sì, il cemento serve anche quando la piscina è in acciaio).

Tra montaggio della struttura, degli impianti e del locale tecnico, si fa luglio. 

Purtroppo, tutti i fornitori coinvolti hanno altri cantieri da portare avanti, e non possono essere a tua disposizione tutti i giorni e per tutto il giorno. 

A fine luglio viene fatto il re-interro con materiale inerte attorno alla vasca. 

Arriva agosto. Le verifiche finali portano alla luce diversi problemi che, se non risolti in modo tempestivo, causeranno infiltrazioni in futuro, con necessità poi di rompere la pavimentazione.

Purtroppo, una dopo l’altra le aziende vanno in ferie. 

Si riesce a piastrellare il bordo vasca, ma solo pochi centimetri. Dato che l’impresa che effettuerà la pavimentazione è un’altra, se ne riparla a settembre.

La piscina è pronta. È vero, puoi tuffarti. Ma resta da rifare il giardino, e da posare tutte le piastrelle dell’area relax. 

Perciò, per l’inaugurazione con gli amici aspetterai la prossima primavera. L’intero ambiente è scomodo e brutto da vedere.”

Pensi che questa storia sia un’esagerazione? 

Sui forum e nei gruppi Facebook, puoi trovare una miriade di commenti su questo argomento. E se vuoi saperne di più, nel mio libro ho dedicato diversi capitoli alle lungaggini burocratiche e di cantiere.

#3b. Semplicemente Piscina, l’originale Piscina Fuori Terra di Lusso: i TUOI tempi

Certo, la pioggia esiste anche per noi.

Ma non abbiamo nessun cemento da asciugare, nessuno scavo da fare e nessun buco da riempire. 

La stessa struttura, interrata nell’esempio precedente, stavolta verrà poggiata sul terreno spianato. 

In 3 settimane dalla conferma dell’ordine, i pannelli in acciaio autoportanti saranno consegnati a casa tua. Il mio team monterà la tua piscina in 15 giorni. 

Poi, potrai goderti TUTTA l’estate.

Quindi – per assurdo – anche se ti muovessi a giugno, potresti avere la tua piscina entro agosto.

Quest’ultima è, però, una cosa che non ti consigliamo di fare. Per garantire la qualità di ogni nostra Piscina Fuori Terra di Lusso, infatti, lavoriamo solo a numero chiuso.

Ed eccoci all’ultimo fattore di valutazione.

La tua futura piscina: prima di scegliere devi sapere… #4. Il tuo progetto chi lo fa?

È incredibile come questo punto venga sorvolato SEMPRE. 

Tutti parlano di “progettare” la piscina, dando per scontato che qualcuno se ne occuperà. Chi?

#4a. Piscina interrata: vari progetti

Per una piscina interrata avrai bisogno di una serie di progetti. Ecco un breve elenco.

  • un progetto per lo scavo 
  • un progetto per la base di cemento
  • un progetto preliminare da presentare in comune 
  • un’anteprima di progetto per avviare la produzione 
  • da ultimo, il progetto esecutivo

Chi li farà? 

Lo scoprirai lungo il percorso… ma è quasi sicuro che non sarà un unico professionista.

#4b. Semplicemente Piscina, l’originale Piscina Fuori Terra di Lusso: Piscina Perfetta

Il fatto che una piscina sia fuori terra, non significa che non debba avere una progettazione dedicata. In particolare se parliamo di opere di grande pregio.

Perciò – primi in Italia – abbiamo ideato il progetto esclusivo della piscina dei tuoi sogni, corredato da render 3D fotorealistico… realizzato e firmato dai nostri architetti.

L’abbiamo chiamato Piscina Perfetta: una vera e propria macchina del tempo personale, che ti porta nel futuro… 

… per darti la certezza che TUTTI gli aspetti della tua piscina siano perfetti per te e per il tuo giardino.

Da dimensioni, posizione e orientamento, a materiali e colori che meglio si accostano al tuo spazio esterno, e ai tuoi gusti.

Questo, prima che tu abbia firmato il contratto di realizzazione. E prima che tu possa pentirti di un dettaglio, piccolo o grande, che delude le tue aspettative.

Un nuovo servizio creato anche per evitarti di cercare – e pagare – un professionista esterno (sforando il tuo budget).

Infatti… se deciderai di proseguire con noi, Piscina Perfetta sarà un nostro REGALO!

#5. Per concludere…

… questi sono i 4 fattori che devi tenere presente prima di chiedere un preventivo, indipendentemente dalla soluzione costruttiva.

Per quanto ci riguarda, se desideri maggiori informazioni su come ottenere la tua Piscina Fuori Terra di Lusso…

… non ti resta che compilare il nostro breve quiz (ti chiede alcune delle cose di cui abbiamo appena parlato) …

…  e prenotare subito la tua consulenza gratuita, cliccando sul bottone in basso.

Un caro saluto

Giuseppe Giorgi

altri
articoli